INFOPRESSE DS AUTOMOBILES - SETTEMBRE 2018 | Media DS Italia

INFOPRESSE DS AUTOMOBILES - SETTEMBRE 2018

download-pdf
download-image
download-all
Ven, 12/10/2018 - 10:45

Al Salone di Parigi prima mondiale per DS3 CROSSBACK, SUV icona dello stile Hi-tech, riferimento tecnologico d’avanguardia, con in gamma anche la versione 100% elettrica E-Tense. Raffinato, creativo, DS 3 CROSSBACK si libera di ogni convenzione e stupisce con i suoi proiettori Matrix Led Vision, le maniglie delle portiere a scomparsa che fuoriescono automaticamente e il quadro strumenti full digital, oltre ai sistemi di sicurezza e assistenza alla guida, al comfort ovattato e all’insonorizzazione senza precedenti. Tre motori, benzina con potenza da 100 a 155 cavalli e due diesel, da 100 a 130 cavalli. La potenza del motore elettrico di DS 3 CROSSBACK E-TENSE è invece di 100kW, corrispondenti a 136 cavalli e permette un’autonomia fino a 320 Km calcolati con il nuovo protocollo WLTP.



Debutto alla rassegna parigina anche per il SUV ibrido plug-in alto di gamma DS7 CROSSBACK E-TENSE 4x4, con un motore benzina abbinato a due motori elettrici, che sviluppano 300 CV e un’autonomia in elettrico di 50 km, oltre offrire la trazione integrale. Spazio, lusso, allestimenti personalizzati per un modello unico nella categoria.

 

Riflettori puntati, inoltre, sulla DS E-TENSE FE 19, la monoposto 100% elettrica da 250 kW nuova protagonista, con la scuderia Techeetah, del Campionato FIA 2018-2019 di Formula E ed erede della vettura di prima generazione due volte sul podio della classifica Team nelle precedenti tre stagioni di gare.

 

Completa il panorama delle quattro anteprime mondiali DS a Parigi, la dream car full electric DS X E-TENSE, la visione del lusso automobilistico a guida autonoma del marchio proiettata da qui al 2035. Non soltanto una concept statica, ma un sogno diventato realtà che ha già fatto i suoi primi chilometri su strada, offrendo emozioni di guida sportiva e l’eccezionale comfort e l’atmosfera coinvolgente di una vettura equipaggiata con tecnologie futuristiche senza limiti.

 

Cinquant’anni fa il mito DS veniva coronato da una straordinaria affermazione nel durissimo Rally del Marocco 1969, disputato su 1300 km di piste infernali, che misero alla prova l’eccellenza già allora proverbiale delle sospensioni e la grande affidabilità meccanica delle vetture francesi. Sui gradini del podio, per una storica impresa, i tre equipaggi delle DS21 in gara: i vincitori Neyret-Terramorsi con Venier-Murac e Ogier-Véron.

Scroll