GARA COMPLICATA PER DS TECHEETAH A MEXICO CITY | Media DS Italia

GARA COMPLICATA PER DS TECHEETAH A MEXICO CITY

download-pdf
download-image
download-all
Lun, 18/02/2019 - 11:00

Dopo un avvincente E-Prix ABB FIA di Mexico City pieno di azione, André Lotterer ha concluso al 5° posto e Jean-Éric Vergne al 13°.



Ambedue i piloti DS TECHEETAH, partiti dalle posizioni 8 e 12 sulla griglia, hanno avuto l’unico obiettivo di salire in classifica e segnare più punti possibile. L’azione è iniziata già nel primo giro, con il sorpasso di Jean-Éric su Sims, che lo ha superato di nuovo, per finire poi contro i paletti nel giro 4. Subito dopo, un incidente a Nelson Piquet Jr. ha portato alla seconda bandierina rossa della storia della Formula E FIA ABB.

Mentre veniva recuperata l’auto di Piquet, il team tecnico DS TECHEETAH ha lavorato molto nel tentativo di riparare l’auto di Jean Eric in pit lane cambiando uno pneumatico, il frontale e riparando il parafango posteriore e la fiancata. Al comparire della bandierina gialla per lo stesso incidente, André Lotterer è stato superato da Edoardo Mortara e Jerome d’Ambrosio, scendendo in classifica.

La gara, ripresa dietro alla safety car, ha visto André in P8 e Jean-Éric in P10. Verso fine gara Jean-Éric è stato di nuovo urtato, questa volta da Mitch Evans verso la parte finale dello stadio e da Tom Dillman nel Giro 9, finendo al 17° posto. La parte finale della gara è stata piena di suspense, con diverse auto che hanno perso posizioni per eccessivo consumo di energia, mentre i piloti DS TECHEETAH hanno concluso in quinta e tredicesima posizione.

Mark Preston, Team Principal: “É stata una giornata sfortunata per Jean-Éric, che si è trovato più di una volta nel posto sbagliato al momento sbagliato. Coinvolto in vari incidenti con diversi piloti, che hanno tentato manovre al limite, Jean-Éric ne ha fatto le spese.  Il lato positivo è che André ha fatto una gara convincente, cercando di evitare le insidie, e ha concluso con un rispettabilissimo quinto posto.”

Xavier Mestelan Pinon, Direttore DS Performance: “Oggi la formula E ha dato spettacolo e ha tenuto incollati i fan fino alla bandierina a scacchi. Jean-Éric non ha avuto una buona giornata, mentre André ha fatto una grande gara, specialmente nell’ultimo giro, sfruttando l’efficienza della sua DS E-TENSE FE19, mentre gli altri rallentavano. La prossima tappa del campionato sarà la prima del tour asiatico, che inizia a Hong Kong. Le gare da disputare sono nove e tutto è ancora possibile.”

Jean-Éric Vergne: “Non so cosa dire di tutti gli incidenti di oggi: sotto bandiera gialla piena sono stato sorpassato da tre auto, una che ha tagliato la chicane e mi è venuta addosso, un’altra mi ha fatto girare nello stadio e nessuno ha ricevuto penalità. Sarà una cosa da discutere con la FIA per capire meglio. I meccanici hanno fatto un lavoro incredibile per riparare l’auto in pit lane sotto bandiera rossa, quindi un grande grazie a loro per essere riusciti a tirarla fuori. Insomma, abbiamo avuto un risultato deludente e grande sfortuna, ma siamo una grande squadra, quindi guarderemo avanti lasciandoci la negatività alle spalle.”

André Lotterer: "Giornata difficile oggi, ma siamo comunque arrivati quinti. Sono contento perché abbiamo conquistato dei bei punti. La messa a punto dell’auto ci ha impegnato parecchio, ma abbiamo lottato dalla 12a posizione fino alla 5a finale. È stata una gara pazza, ma abbiamo gestito bene l'energia e ci siamo avvicinati ai leader. Avremmo potuto arrivare terzi, ma la macchina è stata difficile da guidare, quindi ci accontentiamo del quinto posto e ci godiamo i punti. Domani faremo dei test qui, quindi abbiamo aggiunto un paio di altre cose alla lista delle soluzioni tecniche da verificare dopo oggi. "

Scroll